Braid (PC)

130409-braidAl diavolo cuoricini d’oro placcato e orrendi giocattoli su licenza: quest’anno dall’uovo ho trovato qualcosa di meglio. Ma meglio assai. Dopo tanto parlare e un leggero posticipo, Braid, capolavoro di Jon Blow uscito da un bel pezzo su Xbox Live Arcade, è arrivato su Steam, Greenhouse, Impulse e GamersGate per l’affamata utenza PC. 12€ sono una miseria per quello che è obbiettivamente uno dei giochi meglio riusciti degli ultimi anni, sia in quanto a meccaniche (alcuni enigmi sono estremamente raffinati) che in quanto a direzione artistica. Ogni livello introduce idee tanto nuove quanto geniali, mentre la trama, con citazioni e riferimenti sparsi qua e là, sembra una mastodontica metafora. La versione PC di Braid è un po’ più pesante del previsto e al sottoscritto il framerate non è altissimo, anche se va detto che il sottoscritto ha un computer vecchio. Ma vecchio assai. Su Steam è anche disponibile una demo, nel caso vogliate essere sicuri che il gioco vi giri bene. Se non avete giocato la versione XBLA e cercavate un modo furbo per alleggerire (nemmeno tanto) la carta di credito, fiondatevi su Steam immediatamente o puzzate. Ma puzzate assai.

Leggi i 2 commenti a questo articolo