Terraria si aggiorna con un corposo update

La semplicità con la quale Terraria sia riuscito a guadagnarsi la fiducia e, soprattutto, il denaro di tonnellate di giocatori, è a tratti spaventosa. Riscuotendo un successo planetario non dissimile da quello ottenuto da Minecraft (anche se in scala), il piccolo sandbox bidimensionale realizzato da Re-Logic ha ormai superato, a distanza di poco più di un mese dalla sua uscita, le 200.000 copie vendute (di cui 50.000 soltanto il primo giorno). Si tratta, naturalmente, di cifre da capogiro, specialmente considerando che il gioco è stato sviluppato con un budget veramente scarno, di cui il rudimentale comparto tecnico è testimone. Terraria, per un motivo o per un altro, è piaciuto, e probabilmente continuerà a far parlare di sé ancora per un po’. Lo dimostrano, per lo meno, i numerosi contenuti aggiuntivi rilasciati dagli sviluppatori, inclusi nell’ultima patch.

Le novità introdotte di maggior rilievo riguardano l’aggiunta di qualche opzione in più per la personalizzazione dell’alter ego, vero e proprio tallone d’Achille del gioco; d’ora in poi sarà infatti possibile acquisire alcuni oggetti in grado di modificare l’aspetto del proprio personaggio, rendendo così meno frequenti gli incontri con gemelli cattivi e sosia di ogni sorta. Inoltre, sarà possibile comperare abiti e gadget presso un nuovo NPC, il Clothier, che così come gli altri prenderà a popolare le zone “colonizzate” durante le varie partite. A tutto questo si accostano diversi nuovi nemici (tra cui il boss King Slime) e nuove location visitabili.

L’aggiornamento è del tutto gratuito e, come di consueto, verrà avviato da Steam non appena ci si connetterà alla piattaforma.

Scrivi il primo commento a questo articolo