DBGA: open days sul presente e futuro dell’Academy

Arrivata a metà del primo anno accademico, la Digital Bros Game Academy organizza degli open days e fa il punto della situazione.

Della Digital Bros Game Academy abbiamo parlato diverse volte su questo blog, se non altro perché fin dall’inizio ha dato l’impressione di proporre un’offerta formativa potenzialmente interessante nell’istruzione del game development in Italia. La scuola milanese è ormai giunta a metà del primo anno accademico, e abbiamo così scambiato due chiacchiere con il suo responsabile Geoffrey Davis.

Nel corso dei mesi passati, gli studenti iscritti ai tre corsi (game design, game developer e artist) non solo hanno appreso, attraverso la pratica diretta, basi di design, programmazione e grafica, ma hanno anche interagito tra loro nella realizzazione di alcuni progetti. Proprio a proposito dei lavori degli studenti, Davis ci ha riferito che i giochi più interessanti saranno presentati in occasione di uno showcase finale e, in caso di titoli particolarmente promettenti, portati avanti attraverso accordi di publishing. Al di fuori delle lezioni tradizionali, l’Academy ha tenuto in questo primo semestre tutta una serie di iniziative collaterali, tra cui workshop e seminari che hanno visto la partecipazione di team italiani come Kunos Simulazioni, Studio Evil, Foofastudios e Forge Reply.

Ovviamente abbiamo anche parlato di quello che non è andato nel migliore dei modi e che andrà corretto nel secondo anno accademico. “Sarà necessario rifinire il corso di game design”, ci ha detto Davis. “Inseriremo ulteriori nozioni di programmazione, in modo che chi studia game design non si troverà in difficoltà a dialogare con i programmatori”. Dal secondo anno, inoltre, il corso di programmazione cambierà nome, passando dal troppo ambiguo “Corso per Game Developer” a un più adatto “Corso di programmazione”. Non cambierà solo il nome, ma sarà rivisto anche il programma, prevedendo inoltre una serie di test d’ingresso.

Proprio nella giornata di domani, l’Academy terrà un open day dalle 10.00 alle 12.30 nella sua sede in Via Giovanni Labus 15/3, permettendo a chi fosse interessato di partecipare alle lezioni e confrontarsi con gli studenti. Dopotutto, saranno proprio questi ultimi a tirare le somme sull’esperienza di studio fatta nel corso dell’anno.

Nessun commento

Rispondi

*

*